DAVIDE CARLONE


Produzione media/anno: 35.000 bottiglie
Ettari vitati: 7

La zona del Boca insite laddove era il cratere del super-vulcano che,  280 milioni di anni fa, esplose portando in superficie il patrimonio geologico (UNESCO) che caratterizza e dà unicità a tutti i suoli dell’Alto Piemonte.
Nel Ghemme, nel Lessona e nel Coste della Sesia sento il nome di Davide Carlone. Non lo rintraccio nelle pubblicazioni a portata di mano. Quando lo incontro è sorpreso che sia arrivato a lui. Scuote la testa “Fammi fare il vino, ma non mi parlare di comunicazione!”
Tra i pionieri della rinascita del Boca, Davide è un produttore “autoctono”, erede di una tradizione familiare che risale si al 1880.
La vigna del nonno - colui che gli ha instillato la passione del vino - non l’ha lasciata neppure durante gli anni dell’università. Il laureato in Fisica, nel ‘91 torna a tempo pieno alla terra. E lì resta, come uno scienziato in laboratorio, assorto nel suo fare, astraendosi da qualsiasi altro tema che possa distrarlo dalla sua missione: riportare il Boca agli antichi fasti. Sforzo, in un tempo, di recupero e di ricerca.
Da oltre 30 anni lavora queste uve, producendo un vino che gli somiglia: franco, complesso ma di chiara identità, capace di armonizzare in sé suadenze e ruggiti. Dice che “basta fidarsi dell’uva e rispettare la terra”. Per preservare gli esiti di questo spontaneismo, in cantina affina il Boca in grandi roveri non tostati. Indizio di una precisa idea di vino e di gusto.

DAVIDE CARLONE
CONTATTI

‭+39 338 7070 876‬
info@vineafelix.it

SEGUICI SU
COSA FACCIAMO
  • Distribuzione di vini d'autore.
  • Una selezione di vini che sorprendono per qualità e originalità. Sono i prodotti di piccole e micro aziende in cui rintracciamo la tipicità del territorio e l'originalità interpretativa di chi la trasforma in vino. 

This web page was designed with Mobirise